Capodanno alla scoperta di CIPRO, dove l’Europa incontra l’Oriente

29 dicembre 2018 – 4 gennaio 2019

Sabato 29 Dicembre 2018 – MILANO/Larnaca/LIMASSOL

Ritrovo dei Signori partecipanti all’aeroporto di Milano Malpensa Terminal -1 banchi Austrian. Alle ore 07.10 partenza per Larnaca via Vienna. All’arrivo previsto per le ore 14.30 trasferimento in pullman privato a Limassol, tour panoramico e sistemazione presso l’Atlantica Miramare Beach Hotel (4 stelle) o similare, cena e pernottamento.

Domenica 30 Dicembre 2018 –Limassol/Paphos/Limassol

Prima colazione in hotel. Tutti i luoghi visitati oggi sono riconosciuti Patrimonio Culturale Mondiale dall’UNESCO. Sulla strada per Paphos possiamo ammirare la Petra tou Romiou, un massiccio scoglio considerato luogo leggendario di nascita di Afrodite, dea dell’amore e della bellezza. Si proseguirà poi verso le Tombe dei Re, antica necropoli ricavata dalla roccia dura, il cui nome regale si deve alla sua maestosità. Degli scalini conducono ai cortili sotterranei circondati da peristili di colonne doriche, scavate nella roccia. Durante il tour si passa nei pressi del porto dei pescatori di Paphos, con la sua fortezza araba, per visitare i mosaici romani segno del benessere e dell’opulenza della Paphos Imperiale. I mosaici rappresentano vivaci scene mitologiche e leggende. Pranzo in ristorante. L’ultima sosta prevista è alla Colonna di San Paolo, dove la tradizione vuole che l’Apostolo venne legato e flagellato a causa della sua predicazione prima della conversione del Proconsole romano al Cristianesimo. La colonna si trova vicino alla chiesa bizantina di Chrysopolitissa del XII secolo, sorta sulle fondamenta di una più antica basilica a sette navate, costruita nel IV secolo. Rientro in hotel a Limassol per la cena ed il pernottamento.

Lunedì 31 Dicembre 2018 –Limassol/Kakopetria/Omodhos/Limassol

Prima colazione in hotel. Le montagne di Cipro sono uno scrigno di arte Bizantina. Le 2 chiese visitate oggi sono incluse nell’elenco del Patrimonio Culturale Mondiale dell’UNESCO, in quanto testimoniano la cultura bizantina, costituiscono esempi ben conservati di architettura religiosa rurale e testimoniano ancora i legami tra l’arte cristiana occidentale e orientale. Prima sosta alla Chiesa della Panagia Podithou che una volta apparteneva ad un monastero. Fu eretta nel 1502 e i suoi dipinti sono in stile italo-bizantino. Si prosegue per il villaggio medievale di Kakopetria, fino alla chiesa di San Nicola del Tetto, così denominata a causa dell’erto secondo tetto in legno costruito per proteggerla dall’aggressione degli agenti atmosferici. I muri della chiesa sono dipinti con 600 anni d’arte bizantina (XII-XVII secolo). Pranzo in ristorante in corso di visita. Si prosegue per il villaggio di Omodhos, con il Monastero della Santa Croce che affianca la piazza lastricata del villaggio. Le strette stradine del paese sono affollate dalle donne che praticano la loro arte di ricamare a mano. Visita al Monastero ed il vecchio torchio di vino. Nel tardo pomeriggio rientro in hotel per la Cena di Gala di Capodanno con musica ed il pernottamento.

Martedì 1 Gennaio 2019 – Limassol/Famagosta/Salamis/Limassol

Prima colazione in hotel. Partenza in pullman per Famagosta. All’interno delle sue mura cinquecentesche essa conserva le splendide testimonianze dell’epoca d’oro del Regno Lusignano, quando era seconda solo alla capitale Nicosia. Luoghi d’interesse sono: la Cittadella più nota come torre di Otello. Manca l’evidenza storica dei fatti, esiste la probabilità che lo scrittore si sia ispirato alla figura di un militare veneziano conosciuto come “Il moro”, bandito da Famagosta nel 1544; Lala Mustafa Paşa Cami, edificata tra il 1298 e il 1328, l’ex cattedrale di S. Nicola, volute dai Lusignano per celebrare la loro potenza, è molto simile nel progetto alla cattedrale di Nicosia ed alle grandi chiese francesi della stessa epoca, come Notre-Dame a Parigi o la cattedrale di Chartres. L’edificio fu modificato durante e dopo la conquista ottomana quando venne aggiunto un minareto e la chiesa (dove erano sepolti molti re e nobili della Cipro cristiana) venne trasformata in moschea e dedicata al comandante dell’armata turca. Pranzo in ristorante. Proseguimento verso gli scavi dell’antica città di Salamis, che è uno dei luoghi archeologici più interessanti di Cipro e del Mediterraneo orientale. Vicino si trova il Monastero dell’Apostolos Barnabas con una chiesa seicentesca, costruita non lontano dalla tomba del santo. Nelle vecchie celle dei monaci sono state disposte le collezioni del Museo Archeologico. Rientro in hotel per la cena ed il pernottamento.

Mercoledì 2 Gennaio 2019 – Limassol/Nicosia/Limassol

Prima colazione in hotel. Partenza per Nicosia, capitale dell’Isola, unica città europea ancora divisa tra 2 Stati quello Turco e quello Greco. La prima visita è al Museo Archeologico, che ospita la più importante collezione delle scoperte dall’antichità di Cipro, dall’era neolitica (7000 anni a.C.) fino all’era romana (33 d.C.). Qui si vede anche la famosa statua di Afrodite di Soli, che e diventata il simbolo di Cipro. Il tour continua attraverso le ben conservate Mura Veneziane della città, verso il Museo Bizantino per ammirare una collezione d’icone che abbraccia ben 1,000 anni d’arte e la meravigliosamente affrescata Cattedrale di San Giovanni. Il centro della città è rappresentato dalla sua zona vecchia, circondata da un muro di cinta veneziano d’arenaria, con un fossato e dei bastioni a forma di cuore. La città mostra ai turisti il suo volto più caratteristico proprio all’interno delle mura, dove si trova ad esempio il quartiere di Laiki Geitonia con le sue case restaurate che ospitano taverne e negozi di artigianato, ristoranti e gallerie ed i suoi stretti vicoli. Passeggiando per la cittadina sosta alla Cattedrale di San Giovanni, famosa per i suoi affreschi e per il Musei delle Icone. Pranzo in ristorante. Si prosegue per la parte turca di Cipro attraversando il check point. Arrivo alla città di Kerynia, un’incantevole cittadina portuale e visita del castello di Kerynia. Proseguimento per il villaggio di Bellapais, dove troviamo il convento fondato da Amaury de Lusignan (1198 – 1205). Rientro in hotel per la cena ed il pernottamento.

Giovedì 3 Gennaio 2019 – Limassol/Curium/Limassol

Dopo la prima colazione, partenza il pullman per Curium, importante e antica città-stato arroccata su una scogliera a strapiombo sul mare, distrutta da un terremoto durante il IV secolo d. C. E’ il sito più famoso dell’isola grazie al suo teatro e all’edificio dei Bagni pubblici con i loro mosaici con messaggi cristiani. Visita al Castello di Kolossi, esempio dell’architettura militare – dopo il 1291 fu utilizzato come gran comando dei Cavalieri dell’Ordine di S.Giovanni di Gerusalemme. Qui i Cavallieri hanno prodotto il vino dolce che si chiama Commandaria, un prodotto tipico dell’isola e uno dei vini più antichi nel mondo. Pranzo in un Ristorante locale. Ritorno a Limassol, dove si visiterà il centro storico della città. Particolarmente suggestiva la Fortezza di epoca medievale, dove, secondo la leggenda, Riccardo Cuor di Leone ha sposato e incoronato Berengaria di Navarra. Rientro in hotel per la cena ed il pernottamento.

Venerdì 4 Gennaio 2019 – Limassol/Larnaca/MILANO

Dopo la prima colazione partenza per Larnaca e breve visita con guida del centro della città. Successivo trasferimento all’Aeroporto per la partenza del volo delle 13.15 per Milano, via Zurigo. L’arrivo a Malpensa è previsto per le ore 18.10.

Programma dettagliato (pdf)

Prenota Ora!