Bologna, “la Dotta e la Grassa”

In occasione della Mostra “Giovanni Boldini. Lo sguardo nell’anima” con visita alla Rocchetta Mattei ed al centro medievale della città.

12 e 13 febbraio 2022

Sabato 12 Febbraio – MILANO/BOLOGNA

Ore 7.00 ritrovo in Piazzale Lotto lato Lido e partenza per Bologna. Visita con guida dei luoghi più suggestivi ed inavvicinabili di Bologna, alla scoperta della “Bologna Segreta”.

  • L’ARCHIGINNASIO, elegante palazzo Cinquecentesco, costruito per essere la prima sede “unica” dell’antico Studium bolognese, il più antico Ateneo d’Europa
  • COMPLESSO DI SANTO STEFANO (LE SETTE CHIESE), denominato la Santa Gerusalemme Bolognese per i suoi collegamenti simbolici ai luoghi della Passione di Cristo, è da mille anni un importante monastero benedettino. Una chiesa bizantina di quasi 1500 anni fa, una chiesa romanica, una cripta suggestiva. Due chiostri di incomparabile bellezza.
  • GLI ORATORI SEGRETI, “bomboniere” artistiche fuori dai normali itinerari turistici, come l’Oratorio di Santa Cecilia e l’Oratorio di San Colombano

Pranzo libero in centro nei vicoli medievali del Mercato di Mezzo o nella zona di Piazza Maggiore, cuore monumentale e civile di Bologna. Nel pomeriggio, visita alla Mostra” Giovanni Boldini. Lo sguardo nell’anima”, presso Palazzo Albergati.

In occasione del novantesimo anniversario della sua morte avvenuta a Parigi nel 1931, la cornice di Palazzo Albergati di Bologna con oltre 90 opere ospita una straordinaria mostra dedicata a Giovanni Boldini. La mostra antologica “Giovanni Boldini. Lo sguardo nell’anima”, sviluppata su un registro narrativo cronologico e tematico al tempo stesso, presenta una ricca selezione di opere che esprime al meglio la maniera di Boldini, il suo saper esaltare con unicità la bellezza femminile e svelare l’anima più intima e misteriosa dei nobili protagonisti dell’epoca.

Al termine delle visite , trasferimento e sistemazione all’hotel AEMILIA (4 stelle) o similare, cena e pernottamento.

Domenica 13 Febbraio – BOLOGNA/Monteveglio/Grizzana/MILANO

Prima colazione in Hotel e partenza verso l’Appennino bolognese, per raggiungere Grizzana e visita con guida della Rocca Mattei.
Il castello fu edificato a partire dal 1850 dal conte Cesare Mattei sulle rovine di un antico castello con annessa chiesa e cimitero risalente al XIII secolo. Durante la sua vita il conte, che si dedicava costantemente allo studio della Elettromeopatia (pratica fondata sulla omeopatia), modificò più volte la struttura rendendola un intreccio labirintico di camere dai variopinti stili, torri e scalette. Il Mattei vi conduceva una vita da castellano medievale, arrivando addirittura a crearsi una corte, con tanto di buffone. Il castello ospitava illustri personaggi che arrivavano da lontano per sottoporsi alle cure di Mattei (tra questi si dice siano stati alla Rocchetta Ludovico III di Baviera e lo zar Alessandro II). Persino Dostoevskji citò il Conte ne I fratelli Karamàzov, quando fa raccontare al diavolo di essere riuscito a guarire da terribili reumatismi grazie ad un libro e a delle gocce del conte Mattei.

Pranzo in ristorante tipico col seguente menù:
antipasto misto con crescentine fritte e salumi e formaggio
lasagne alla bolognese
gramigna con ragù di salsiccia
dolce, vino, acqua e caffè

Nel pomeriggio, proseguimento per il borgo di Monteveglio, che costituisce uno dei più affascinanti complessi medievali della regione. Visita dell’Abbazia francescana, un capolavoro di arte romanica che affonda le sue radici nel V sec. d. C. come testimonia la suggestiva cripta. L’edificio come ci appare oggi è invece frutto della ricostruzione operata da Matilde di Canossa nell’anno 1000, un esempio di austero splendore. Intorno alle ore 17.00, partenza per rientro a Milano, dove l’arrivo è previsto in serata.

Programma dettagliato (pdf)

Prenota Ora!

    Per favore,digita le lettere che vedi: captcha