Botticelli e l’Accademia Carrara a Bergamo con degustazione nel cuore antico di Bergamo Alta

27 gennaio ore 9.15

Botticelli e l’Accademia Carrara
Due capolavori di Botticelli, uno dei maestri più amati del Rinascimento, eccezionalmente esposti, costituiscono un pendant d’eccezione e legano indissolubilmente l’Accademia Carrara di Bergamo e l’Isabella Stewart Gardner Museum di Boston.
Le vicende della storia hanno condotto a Bergamo e a Boston la Storia di Virginia romana e la Storia di Lucrezia, realizzate dal pittore fiorentino celebrato universalmente per aver saputo interpretare la temperie del suo tempo che abbraccia il massimo fulgore della corte medicea sino alla sua crisi e al suo tramonto.

Dopo un restauro di sette lunghi anni ha riaperto nel 2015 una delle istituzioni culturali più importanti del nord Italia: l’Accademia Carrara di Bergamo!!
La Pinacoteca nasce nel 1796 grazie al generoso lascito del conte Giacomo Carrara, arricchendosi, nel tempo, di nuove donazioni, come quelle di Guglielmo Lochis, Giovanni Morelli e Federico Zeri.
La Carrara vive oggi un’incredibile rinascita con il nuovo percorso espositivo dal Tardogotico all’Ottocento, la storia dell’arte italiana viene ripercorsa dall’alternanza di grandi capolavori e piccoli gioielli ritrovati; potremo ammirare opere di Donatello, Mantegna, Bellini, Tiziano, Lotto, Fra Galgario, Baschenis, Hayez e molti altri.

Bergamo Alta
Il percorso in Città Alta, tra le strette vie medievali, le locande del gusto, e le botteghe dell’artigianato artistico è di grande fascino.
Ricordiamo la suggestiva Piazza Vecchia con il Palazzo della Ragione e il “Palazzo novo”, attuale Biblioteca Civica, e la splendida Fontana Contarini, al centro della piazza. Accanto alla “Domus Suardorum”, antica residenza dei podestà veneti, svetta la torre civica “Campanone”. Proseguendo in Piazza Duomo ammiriamo il Battistero, il gioiello della Cappella Colleoni e la Basilica di Santa Maria Maggiore .
E’ nella Basilica di S. Maria Maggiore che scopriamo “le tarsie”, capolavoro di Lorenzo Lotto, considerato un “genio inquieto”, uno degli artisti più enigmatici e affascinanti del Cinquecento.

Nel pomeriggio visita guidata alla Città Alta con degustazione presso il locale storico La Marianna, come segue:

Mini Brioches Bergamasca
Dolcetto Mignon “Polenta & Osei”
Assaggio Torta Donizetti
Acqua
Bevanda calda a scelta tra caffè, cappuccino, tè

Prezzo Intero

Tipo di pagamento Importo
Contanti il giorno della visita 65 Euro
Bonifico bancario all’atto della prenotazione (10% di sconto) 58,5 Euro
Carta di credito (10% di sconto) 58,5 Euro

Programma dettagliato (pdf)

Prenota

Iscriviti alla Mailing List