Capodanno a Napoli, città dai mille volti – con escursione a Capri

30 dicembre – 2 gennaio

Lunedì 30 Dicembre 2019 – MILANO/NAPOLI

Ritrovo dei Signori Partecipanti alla Stazione di Milano Centrale in tempo utile per la partenza con treno A/V Italo o Frecciarossa per Napoli. All’arrivo, pranzo/degustazione in pizzeria. Nel pomeriggio incontro con la guida e visita della città, che negli ultimi anni sta conoscendo una vera e propria rinascita testimoniata anche dalla presenza di turisti in tutte le stagioni. Il nostro tour panoramico della città toccherà la celebre Piazza Plebiscito, con lo scenografico colonnato curvo che si affaccia sull’elegante prospetto di Palazzo Reale, l’imponente mole esterna di Castel Nuovo, meglio noto come Maschio Angioino, la raffinata facciata del Teatro San Carlo, e la Galleria Umberto, a pochi passi dall’animatissima e centrale Via Toledo. Al termine, sistemazione presso l’UNA Hotel NAPOLI (4****). Cena e pernottamento in hotel.

Martedì 31 Dicembre 2019 – NAPOLI

Prima colazione in hotel, incontro con la guida e visita dell’imponente Cattedrale di Napoli, situata sull’ottocentesca via Duomo, nel cuore della città greco-romana tra via Anticaglia e via Tribunali e del Museo del Tesoro, che custodisce delle opere di inestimabile valore artistico ed economico realizzate dagli esperti orafi della Scuola Napoletana; a completamento del Tesoro ci sono anche i famosi argenti testimonianza di una lunga tradizione che dura da 7 secoli. Pranzo libero. Nel pomeriggio ci prepareremo ad una delle esperienze più emozionanti del nostro viaggio: la discesa negli ambienti ipogei di Napoli Sotterranea. Condotti da una guida specializzata, la discesa fino a 40 metri di profondità ci consentirà di fare un viaggio a ritroso nel tempo, attraversando cave di epoca greca, l’acquedotto e le gallerie viarie di epoca romana, il tunnel borbonico e i rifugi antiaerei. Al termine proseguimento per il Monastero di Santa Chiara, dove ci attende l’ingresso nel meraviglioso Chiostro maiolicato, la cui struttura interna è ricoperta di incredibili maioliche colorate. Cenone di Capodanno e pernottamento in hotel.

Mercoledì 1 Gennaio 2020: NAPOLI (escursione facoltativa a Capri)

Prima colazione in hotel. Giornata a disposizione per visite individuali con possibilità di assistere alla Messa di Capodanno. Pranzo libero. In alternativa escursione facoltativa a Capri con guida (segnalare prenotazione all’iscrizione del viaggio). Colma di angoli caratteristici: casette di tufo, tetti a terrazza, archi, pergolati, vie tortuose che sbucano sulla piazza Umberto I, la “Piazzetta” un vero e proprio salotto all’aperto, raccolto attorno ai caffè da cui godere della splendida vista su Marina Grande , la Chiesa di Santo Stefano (ricostruita nel 1600 mescolando forme barocche a cupole arabeggianti) e Palazzo Cerio (esterno) – che un tempo fu il castello di Giovanna I d’Angiò, oggi sede del centro dedicato alla storia dell’isola -, ne fanno un luogo indimenticabile. Da non perdere i Giardini di Augusto , costituiti da una serie di terrazze fiorite affacciate da un lato sui Faraglioni di Capri, dall’altro sulla Baia di Marina Piccola e i tornanti di Via Krupp. Intorno la Valle della Certosa, il Monte Tuoro, il Monte Tiberio e il Monte San Michele e le tipiche abitazioni capresi con i soffitti a volta. Al termine rientro in Hotel per cena e il pernottamento.

Giovedì 2 Gennaio 2020: NAPOLI / MILANO

Dopo la prima colazione in hotel, incontro con la guida per la visita alla Reggia dei Portici, oggi sede della prestigiosa Facoltà di Agraria dell’Università Federico II di Napoli, la reggia fu edificata a partire dal 1738 e conserva alcuni ambienti splendidamente affrescati, il Museo Herculanenses, dedicato ai primi ritrovamenti settecenteschi di Ercolano, e l’Orto botanico, che oltre a rare specie di palme e felci, ospita nelle sue serre una ricca varietà di piante succulente ed epifite. Proseguimento per la riviera di Chiaia per fare ingresso a Villa Pignatelli, splendido esempio di architettura neoclassica partenopea. L’armonioso ed elegante edificio è stato progettato nel 1826 per Sir Ferdinand Richard Acton, primo ministro di Ferdinando I di Borbone, e in seguito abitato dalle prestigiose famiglie dei Rothschild e dei Pignatelli. La villa ha mantenuto intatto il suo aspetto del XIX secolo anche negli interni, che raccolgono arredamenti, oggetti in argento, suppellettili in bronzo dorato e porcellane di diverse manifatture che mostrano l’interesse collezionistico dei Pignatelli per le arti applicate. Una passeggiata attraverso la veranda, la biblioteca, la sala pompeiana e la fastosa successione di saloni e vestiboli ci regalerà un indimenticabile scorcio di vita principesca nell’Ottocento, prima di uscire nel lussureggiante giardino che ospita il padiglione delle carrozze. Al termine, trasferimento in stazione e partenza con treno Alta Velocità per Milano Centrale con arrivo previsto in serata.

Programma dettagliato (pdf)

Prenota Ora!