I Borghi nascosti della Valnerina in Umbria

Dall’11 al 14 marzo

La Valnerina è uno dei luoghi più antichi ed autentici dell’Umbria; la valle è caratterizzato da verdi valli attraversate da superbi fiumi e da monti boscosi adagiati su placidi laghi e impetuose cascate dove si stagliano paesi con rocche affascinanti e castelli ricchi di storia e mistero. E’ Una terra di armonie sulla quale domina un silenzio di beatitudine e dove vissero tre dei santi più importanti della storia della cristianità, ovvero San Benedetto, Santa Rita e San Francesco

Venerdì 11 Marzo: MILANO/Rasiglia/SPOLETO

Alle ore 7.30 ritrovo dei Signori Partecipanti in Piazzale Lotto, lato Lido, sistemazione in pullman privato G.T. e partenza per l’Umbria. Pranzo libero in autogrill lungo il percorso. Nel primo pomeriggio, arrivo a Rasiglia, la “piccola Venezia” dell’Umbria. Il paese, che conserva le caratteristiche tipiche del borgo medievale raccogliendosi in una struttura ad anfiteatro, è celebre soprattutto per le sue sorgenti: passeggiando per i suggestivi vicoli del centro è impossibile non rimanere incantati dai corsi d’acqua che attraversano l’abitato, rendendolo unico e affascinante. In serata, arrivo a Spoleto e sistemazione presso l’Hotel 4 stelle prescelto. Cena e pernottamento.

Sabato 12 Marzo: Norcia e Borgo Cerreto

Prima colazione in Hotel. Partenza in pullman verso Norcia (la romana Nursia), città di origini antichissime che diede i natali a San Benedetto fondatore dell’ordine dei Benedettini Il cui motto è” Ora et Labora”. Una passeggiata nel borgo, interamente circondato dalle antiche mura, ci farà scoprire la chiesa gotica di San Benedetto nella cui cripta sarebbe nato il Santo, mentre il Duomo di Santa Maria Argentea è di epoca rinascimentale. Norcia, però è anche “sinonimo” di prodotti gastronomici di altissima qualità. Pranzo in agriturismo a base di prodotti tipici locali. Nel pomeriggio, proseguimento verso Borgo Cerreto, situato alla confluenza del Vigi, nel Nera, per visitare la chiesa di San Lorenzo, eretta tra la fine del XIII e l’inizio del XIV secolo e il Monastero di San Giacomo a Cerreto di Spoleto. Al termine rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

Domenica 13 Marzo: Spoleto e Arrone

Prima colazione in Hotel. Visita con guida di Spoleto, città pittoresca e austera, antica capitale dei duchi longobardi, con una storia antichissima, ed importanti monumenti archeologici romani, altomedioevali e rinascimentali quali la Rocca Albornoziana, il Ponte delle Torri, il Teatro Romano e la scenografica piazza Duomo, una delle sedi del famoso Festival dei Due Mondi. In tarda mattinata visita al Museo Diocesano, ospitato nell’ala del piano nobile del palazzo Vescovile, dove potremo ammirare capolavori di Filippino Lippi, Domenico Beccafumi, il Cavalier d’Arpino e Sebastiano Conca. Pranzo libero. Nel pomeriggio passeggiata nel borgo di Arrone, inserito tra i borghi più belli d’Italia. L’abitato rispecchia la struttura difensiva medievale, infatti, è circondato da un sistema di torri e di cinte murarie a difesa della strada che collegava la zona di Rieti con quella di Spoleto Rientro in Hotel per la cena ed il pernottamento.

Lunedì 14 Marzo: SPOLETO/Acquasparta/Montefalco/MILANO

Dopo la prima colazione, partenza per la visita, con guida, di Acquasparta, uno dei borghi più belli d’Italia che mantiene intatto il suo aspetto di centro medioevale caratterizzato dal dedalo di vicoli e la suggestiva cinta muraria. La piazza principale del borgo, intitolata a Federico Cesi, fondatore nel 1603 dell’Accademia dei Lincei, è il cuore di questo luogo, con l’imponente Palazzo Cesi, risalente alla seconda metà del XVI secolo. In questo palazzo il principe Federico Cesi ospitò Galileo. Sosta per la visita di Montefalco, con il suo centro storico trecentesco e la circolare piazza centrale dalla quale dipartono, a raggera, molte stradine che permettono di scoprire ogni angolo del borgo. Pranzo libero. Nel pomeriggio, partenza per Milano, dove l’arrivo è previsto in serata. Termine dei nostri servizi.

Programma dettagliato (pdf)

Prenota Ora!

    Per favore,digita le lettere che vedi: captcha