La “nuova” Marsiglia, Capitale europea della Cultura e la Provenza, con Aix en Provence, Cassis e Frejusv

dal 7 al 10 dicembre

Mercoledì 7 Dicembre (S. Ambrogio): MILANO/Aix en Provence/MARSIGLIA

Alle ore 7.00 ritrovo dei Signori Partecipanti da Milano, sistemazione in pullman G.T. e partenza per la Francia, con sosta lungo il percorso per il pranzo libero e per la visita di Aix-en-Provence, per secoli la capitale della Provenza. Ricca e signorile, era la città amata dal potente Cardinale Mazzarino e in cui Cezanne si ritirò a dipingere. La vita di Aix-en- Provence si svolge prevalentemente lungo il viale principale della città, il Corso Mirabeau che con i suoi platani protegge il passeggio estivo dal forte sole provenzale, soprattutto in primavera ed estate. Lungo il corso ci sono i caffè, i ristoranti, le librerie, eleganti negozi e alcuni magnifici palazzi di cui spiccano le cariatidi o gli atlanti che sostengono i balconi. Al centro del corso ci sono 2 fontane: dalla prima sgorga acqua termale a 34 C mentre l’ultima è dedicato al Re Renato che è rappresentato con un grappolo di uva moscata in mano, varietà da lui introdotta in Francia. A sinistra del Corso Mirabeau si entra nella Città Vecchia, il cuore storico di Aix. Al termine della visita, continuazione per Marsiglia e sistemazione presso l’ hotel NH MARSEILLE VIEUX PORT (4 stelle) o similare. Cena e pernottamento.

Giovedì 8 Dicembre: Alla scoperta della “nuova Marsiglia”

Prima colazione in Hotel. incontro con la guida locale e visita della città. Si scende nel Vieux Port, dove sbarcarono i Focesi dando avvio alla storia di Marsiglia divenuta poi la Massalia romana, oggi riconsegnato alla città ed all’accessibilità pedonale. Pur avendo perso la sua vocazione marittima, il vecchio porto resta il luogo in cui tutte le strade convergono, dove i grandi eventi riuniscono gli abitanti. La riqualificazione del Vieux Port di Marsiglia, uno dei più grandi porti del Mediterraneo è stata affidata a Norman Foster. Nel tempo il sito, Patrimonio dell’Umanità, era diventato inaccessibile ai pedoni ed era stato tagliato fuori dalla vita della città. Il progetto dell’architetto inglese ripropone la creazione di nuovi spazi informali per spettacoli ed eventi e la rimozione del traffico per creare una piattaforma pubblica di sicurezza e semi-pedonale con banchine come spazio civico. Pranzo libero e nel pomeriggio l’itinerario proseguirà fino alla Abbazia di Saint-Victor, una delle architetture chiesastiche più antiche del territorio, caratterizzata da massicce forme romaniche e da una suggestiva cripta. Cena e pernottamento in Hotel.

Venerdì 9 Dicembre: Marsiglia e Cassis

Prima colazione in albergo. Visita del centro storico di Cassis, che si presenta con graziose case colorate in tenui sfumature pastello e piccole stradine che collegano la zona del porto vecchio con la parte alta del paese. Dalla piazza principale si può ammirare il poderoso castello che domina la città: arroccato sul promontorio roccioso alle spalle del centro urbano, un tempo era la principale protezione della città dagli attacchi dei pirati saraceni. La zona del porto vecchio è forse la più suggestiva della cittadina, dove si possono vedere da vicino le piccole imbarcazioni colorate dei pescatori locali. Rientro a Marsiglia e pranzo in ristorante. Nel pomeriggio raggiungeremo uno dei simboli di Marsiglia: Notre-Dame-de-la-Garde. Dai suoi 157 m di altezza sul livello del mare, la chiesa è uno dei luoghi del cuore dei marsigliesi e nei suoi interni ricoperti di mosaici dorati si conserva una straordinaria collezione di ex-voto dal linguaggio ingenuo e fresco che esprime una fede genuina e popolare. In seguito, ci sposteremo verso la periferia della città per entrare nella Savonnerie du Midi, una delle poche manifatture storiche di sapone di Marsiglia ancora in attività. A conclusione della visita, rientro in Hotel per la cena e il pernottamento.

Sabato 10 Dicembre: Marsiglia/ Frejus/ MILANO

Prima colazione in albergo. Partenza in pullman verso Milano. La mattinata è dedicata alla scoperta della località di Frejus, conosciuta come la “piccola Pompei” francese, grazie ai numerosi resti romani. L’antica Forum Julii, ribattezzata così in seguito alla conquista da parte di Giulio Cesare, oggi conserva le sue rovine in mezzo al centro pedonale, fra colori pastello già tipicamente provenzali e le fresche piazze alberate. visita a “le Groupe Épiscopal”, un magnifico complesso religioso caratterizzato da un chiostro assolutamente straordinario, una cattedrale e un battistero. Continuazione per il rientro in Italia con pranzo libero lungo il percorso ed arrivo a Milano previsto in serata.

Programma dettagliato (pdf)

Prenota Ora!

    Per favore,digita le lettere che vedi: captcha