Novara e la mostra: “Ottocento in collezione. Dai Macchiaioli a Segantini” con Degustazione nello storico Broletto di Novara!!

16 febbraio ore 9.00

Novara

Città che vanta un centro storico ben conservato e ricco di importanti testimonianze di varie epoche: dai resti di mura romane, alle chiese romaniche e barocche, alla grandiosa cupola ottocentesca dell’architetto Antonelli.
La Basilica di San Gaudenzio, è il monumento più celebre della città di Novara, realizzata tra Cinquecento e Seicento, su disegno di Pellegrino Tibaldi; l’interno ,tardo rinascimentale, conserva importanti opere di artisti come Gaudenzio Ferrari, Tanzio da Varallo e i Fiamminghini.
Simbolo della città è l’imponente cupola neoclassica di San Gaudenzio ,progettata dall’ Antonelli e considerata la cupola in mattoni più alta al mondo, ben 121 metri!!!!
Centro della vita religiosa cittadina è l’imponente Duomo, in stile neoclassico, progettato anch’esso dall’ Antonelli sui resti di una preesistente cattedrale romanica della quale appartengono ancora la parte inferiore del campanile, il Chiostro della Canonica e l’Oratorio di San Siro.

Di fronte al Duomo si trova il Battistero, il più antico edificio della città tuttora esistente e una delle più antiche architetture paleocristiane del Piemonte, riccamente affrescato!!
Poco distante dal Duomo sorge il Broletto, antico centro della vita politica di Novara, libero comune. Sul lato nord si trova il Palazzo del Comune (o Palazzo dell’Arengo), il più antico del complesso, risalente al XII secolo. Presenta il piano terra porticato con archi a tutto sesto, sotto il quale, nel medioevo, erano disposti i banchi dei consoli di giustizia, incaricati di giudicare le cause civili e la giurisdizione volontaria, mentre al piano superiore si trova un ampio salone che veniva usato per le assemblee pubbliche.
Sulla facciata vi sono una serie di quattro trifore e i resti di un fregio pittorico risalente all’incirca al 1460 rappresentante stemmi e scene di episodi cavallereschi.

La mostra “Ottocento in collezione. Dai Macchiaioli a Segantini”

La rassegna presenta 80 capolavori di pittura e scultura tutti provenienti da prestigiose raccolte private, di autori quali Giovanni Boldini, Giuseppe De Nittis, Giovanni Fattori, Carlo Fornara, Domenico e Gerolamo Induno, Silvestro Lega, Angelo Morbelli, Giuseppe Pellizza da Volpedo, Giovanni Segantini, Federico Zandomeneghi, e testimonia l’importanza storica del fenomeno del collezionismo nello sviluppo delle arti in Italia, dall’Unità nazionale ai primi anni del Novecento.

Dopo la mostra ci sposteremo a piedi nello storico Broletto di Novara per una piacevole degustazione, come segue:

Buvette a Buffet:
Caffè
Tè caldo
Succhi di frutta
Acqua naturale e gasata

Dolci e biscotti

Biscotteria mista
Bocconcini di torte
Mini panne cotte assortite

Al termine, nel tardo pomeriggio, rientro a Milano con pullman privato.

Prezzo Intero

Tipo di pagamento Importo
Contanti il giorno della visita 60 Euro
Bonifico bancario all’atto della prenotazione (10% di sconto) 54 Euro
Carta di credito (10% di sconto) 54 Euro

Programma dettagliato (pdf)

Prenota

Iscriviti alla Mailing List